Avocado mania, il pantone più ricercato del momento

20 giugno 2017

Avocado: il tormentone del momento, forse lo superano solo gli estivi fenicotteri estivi che dilagano su piatti da portata e maxi salvagenti.

pantone avocado

Da dove arriva

L’avocado arriva dalle terre calde, dai climi tropicali e sub tropicali; pianta e frutto soffrono sotto i 4° C

Per questo buoni produttori ed esportatori sono la California, il Messico, il Sud America, Israele e, da poco, anche il Sud Italia.

Il lento inizio del trend

Forse la prima ricetta ad arrivare in Europa è stata il guacamole, con la cucina messicana: è più facile cominciare dalle salse per assaggiare cibi dal colore così intenso da sembrare finto.

Ricco di acido folico, vitamine e grassi “buoni”, l’avocado ha caratteristiche che hanno facilitato in questi anni l’incremento del mercato, non solo alimentare ma anche cosmetico.

avocado_show_2

The Avocado Show_Amsetrdam

Avocado: non ne esiste uno solo

Tante le varietà di avocado coltivate nei vari paesi e tra queste le due più conosciute sono la Fuerte e la Hass, pianta brevettata da Rudolf Hass, postino di Los Angeles che trovò e andò poi selezionando, tra le tante piante acquistate, quest’ultima per l’alta qualità dei frutti. La Pianta fu brevettata nel 1935.

La Maturità: mai senza una mano

Peculiarità dell’avocado è che, a differenza di altri frutti, dopo aver raggiunto una maturità fisiologica può rimanere sulla pianta per vari mesi, talvolta anni. Solamente quando il frutto verrà staccato manualmente dall’albero verranno innescati i meccanismi enzimatici che portano alla maturazione completa dell’avocado. Solo allora potrà essere consumato, dopo che la polpa si sarà ammorbidita.

Come accelerare la maturazione dell’avocado

Per accelerarne la maturazione si può avvolgere l’avocado in fogli di carta di giornale fino ad ottenere la consistenza desiderata. La cosa più interessante è che l’avocado, rimanendo sull’albero non marcirà ma aumenterà solamente il suo volume e la sua polpa interna.

Avocado mania: i ristoranti monocolore

Il nuovo trend dell’avocado è diventato così forte da consentire, in più parti del mondo ristoranti dedicati al tanto desiderato frutto (che talvolta può causare allergia!). Spopolano sui social le foto di avocado accuratamente tagliati e ben disposti su pietanze e piatti da portata, panini veg verdissimi e allegri. Da Amestardam a Brooklyn a Roma.

avocado_show

The Avocado Show- Amsterdam

Pro e contro del food trend avocado

L’avocado resta un alimento ottimo e sano, che può essere consumato anche quotidianamente ma si pensi che dal 2001 ed il 2010 le esportazioni richieste tra USA ed Europa sono aumentate di ben dieci volte.

Mario Tapia Vargas, ricercatore dell’Istituto Nazionale Messicano per la ricerca agricola e forestale, in un’intervista rilasciata al britannico The Guardian solamente lo scorso anno, denunciava la massiva piantagione di nuove piante di avocado, il nuovo superfood mondiale a discapito della deforestazione di pini secolari con preoccupanti conseguenze future per la flora e la fauna dei paesi importatori e del pianeta, considerando che la crescita del frutto dell’avocado comporta un utilizzo d’acqua di gran lunga più elevato rispetto a quello delle foreste.

E quindi?

L’avocado resterà ancora a lungo sulle nostre tavola e resterà ancora un trend nei prossimi anni, aiutato dal moltiplicarsi di ristoranti vegetariani, raw e sushi bar ma sarà un tema che verrà sicuramente ripreso tra alcuni anni, probabilmente anche in modo naturale, lasciando spazio a nuovi food trend.

 

MENU